WikiLeaks vince il premio di giornalismo Walkley

Antonino Caffo , 30 Nov 2011

Un anno travagliato per il sito di indagine più famoso al mondo ma il 2011 si conclude con un importante riconoscimento

Anche se attraversa un periodo non felicissimo nelle vesti del su fondatore Julian Assange, il sito WikiLeaks si è aggiudicato l’oscar del giornalismo australiano. I Walkley Awards sono l’equivalente australiano del premio Pulitzer, e la Fondazione che gli organizza ha assegnato il premio al sito per aver contribuito in maniera rilevante alla missione del giornalismo di inchiesta. Si legge nella nota:

Wikileaks ha applicato una nuova tecnologia per penetrare i meccanismi interni di governi e rivelare una valanga di verità scomode a livello globale” – hanno affermato gli organizzatori di Walkley nel corso della premiazione di domenica. “Le rivelazioni – proseguono – dal modo della guerra, del terrorismo e dei rapporti diplomatici, hanno avuto un impatto innegabile sull’umanità“.

Quello che rende il conferimento del premio così notevole è che per gli stessi motivi gli Stati Uniti hanno deferito WikiLeaks, criminalizzando le sue azioni, certamente non condotte con tutta l’etica professionale possibile ma sempre interessate a svelare la verità. Assange ha trascorso gran parte dell’anno che sta finendo agli arresti domiciliari in Gran Bretagna da quando è stato arrestato nel dicembre 2010 per le accuse di stupro e violenza sessuale denunciate da due donne in Svezia nonostante abbia sempre negato le vicende sostenendo che siano state messe in atto per interferire con le attività di Wikileaks.

http://www.chip.it/news/wikileaks-vince-il-premio-di-giornalismo-walkley

Be Sociable, Share!