WikiLeaks, avvocato Manning chiede ricusazione giudice

Pubblicato il 16 dicembre 2011

Fort Meade (Maryland, Usa), 16 dic. (LaPresse/AP) – L’avvocato civile di Bradley Manning, il soldato statunitense accusato di aver passato informazioni riservate al sito Wikileaks, ha chiesto la ricusazione del giudice che presiede la Corte, il tenente colonnello Paolo Almanza. Secondo David Coombs, questo il nome del legale della difesa, sono almeno quattro le ragioni per cui Almanza dovrebbe fare un passo indietro. La principale √® che il giudice √® un procuratore del dipartimento della Giustizia, dicastero che sta conducendo un’indagine penale contro il fondatore di Wikileaks Julian Assange. Almanza ha chiesto una pausa di trenta minuti nell’udienza preliminare per valutare la richiesta.

 

 

Be Sociable, Share!