Julian Assange I Fatti: Punti Cardine

London for Assange

JULIAN ASSANGE
I FATTI: PUNTI CARDINE

di Christine Assange, madre di Julian
inviato da @Jaraparilla
Tradotto dalla pagina WL Central

1. WikiLeaks e Julian Assange non sono incriminati di nessun reato in nessun paese nel mondo. Vedi http://justice4assange.com

2. WikiLeaks e Julian Assange hanno avuto riconoscimenti prestigiosi per giornalismo investigativo di qualità, tra cui:
– Julian ha ricevuto all’unanimità il Sam Adams Award nel 2010, per Integrity in Intelligence (Iraq War Logs) da una commissione di soldati e ufficiali dell’esercito statunitense;
– Julian ha ricevuto l’Amnesty UK Media Award nel 2009 per il rapporto “Cry of Blood” su uccisioni extragiudiziali e sparizioni in Kenya;
– Julian ha vinto il Freedom of Expression Award del The Economist nel 2008;
– Julian ha vinto la Sydney Peace Foundation’s Gold Medal nel 2011 “Per l’eccezionale coraggio e iniziativa nel perseguimento dei diritti umani”. La Sydney Peace Foundation ha conferito soltanto 4 Gold Medals in 16 anni, Nelson Mandela e il Dalai Lama sono due degli altri tre destinatari.
– Julian ha vinto il Martha Gellhorn Prize For Journalism nel 2011: “È coraggioso, determinato e indipendente e un vero rappresentate della gente, non del potere… L’obiettivo di WikiLeaks, giustizia attraverso trasparenza, è una delle più antiche ed eccellenti tradizioni del giornalismo.”
– Julian ha vinto il Walkley Award for Most Outstanding Contribution to Journalism nel 2011.
Vedi http://en.wikipedia.org/wiki/Julian_Assange per altri riconocimenti.

3. WikiLeaks ha un’ottima reputazione sull’attendibilità delle sue informazioni. Nessun governo ha negato l’autenticità di alcun documento.

4. WikiLeaks revisiona i documenti, finora nessuno ha subito alcun danno fisico casusato da queste pubblicazioni.

5. WikiLeaks espone la corruzione di governi e corporazioni, frodi, affari loschi, crimini di guerra, tortura, sequestri. Esserne a conoscenza è nel pubblico interesse.

6. WikiLeaks ha lavorato con The Guardian, New York Times, Der Spiegal, Le Monde, e El Pais per la pubblicazione del Cablegate. Perché prendere di mira solo WikiLeaks?

7. WikiLeaks agisce in accordo col giornalismo tradizionale. Pubblica informazioni fornite da varie fonti.

8. WikiLeaks agisce come un media tradizionale ma protegge le sue fonti con una Drop Box sicura e anonima.

9. WikiLeaks è una testata giornalistica online legale, legittima e riconosciuta come tale da altre organizzazioni giornalistiche a livello mondiale. Nel 2012 WikiLeaks collabora con quasi 100 organi di stampa in tutto il mondo.

10. WikiLeaks è una testata indipendente no-profit finanziata dalle donazioni di comuni cittadini a livello mondiale. Poiché WikiLeaks crede nella trasparenza i suoi resoconti finanziari sono consultabili pubblicamente.

11. Gli obiettivi di WikiLeaks sono altruisitci: “Giustizia attraverso Trasparenza.” WikiLeaks è catalizzatrice per i movimenti per la democrazia in tutto il mondo.

12. WikiLeaks è nata nel 2006 per fornire sicurezza ai whistleblower nei regimi del Terzo Mondo e nelle dittature, e per informare il mondo della loro condizione.

13. Per i primi quattro anni, WikiLeaks ha pubblicato le malefatte di governi e multinazionali compiuti in diversi paesi.

14. Nel 2012 WikiLeaks ha ricevuto i file del video Collateral Murder, gli Afghan War Diaries, Iraq War logs, e i cablogrammi dell’ambasciata USA.

15. I video e documenti USA rivelavano crimini di guerra, illeciti e menzogne del governo statunitense riguardo a vittime civili e l’andamento della guerra.

16. I cablogrammi hanno rivelato sfruttamento, bullismo e manipolazione del governo USA e delle corporazioni su altri governi (così come attività positive di ufficiali US).

17. I cablogrammi hanno rivelato e confermato alla gente CHI nei loro governi e nelle corporazioni era coinvolto in loschi illeciti.

18. WikiLeaks ha esposto il tentativo ALP “Clean Feed”, un piano di censura di del web per l’Australia.

19. Il governo australiano ha promosso “Clean Feed” come un modo per filtrare la pedopornografia. La polizia si è opposta in quanto le immagini erano peer-to-peer (non siti web).

20. WikiLeaks ha pubblicato la blacklist del “Clean Feed”, che includeva siti politicamente controversi, siti anti-abortisti e sull’eutnasia, oltre che WikiLeaks.

21. “Clean Feed” è stato abbandonato come risultato diretto delle rivelazione di WikiLeaks della sua natura fondamentalmente politica e anitdemocratica.

22. WikiLeaks ha rivelato che il senatore dell’Australian Labour Party Mark Arbib è stato una fonte protetta del governo statunitense per 4 anni. Arbib era implicato in un golpe dell’ALP che ha rovesciato un eletto primo ministro australiano.

23. Un cablogramma WikiLeaks del 2007 mostra che il governo australiano stava mettendo a rischio la Grande barriera corallina, segretamente esitando a infliggere multe per delle cisterne statunitensi che infrangevano la legge sullo Stretto di Torres.

24. In linea con una procedura di minimizzazione danni, WikiLeaks ha chiesto assistenza al Dipartimento di Stato degli Stati Uniti per la revisione dei cablogrammi. Loro hanno rifiutato.

25. Da notare il tempismo:

5/4/10 Video Collateral Murder rilasciato
24/6/10 Colpo di stato Gillard
25/7/10 Afghan Diaries rilasciati
20/8/10 Accuse sessuali emergono
22/10/10 Iraq War logs rilasciati
28/11/10 Cablegate rilasciato

Il 18 agosto 2010 (due giorni prima delle accuse sessuali) Anders Hellner, un consigliere del Swedish Foreign Policy Institute, ha dichiarato al TV svedese News Rapport: “La situazione si sta aggravando perché un partito ufficiale svedese rappresentato in Parlamento Europeo (il Pirate Party, che aveva annunciato avrebbe ospitato dei server WikiLeaks) sta accettando ciò che gli Stati Uniti vedono come un ruolo controverso. Gli americani stanno cercando in qualche modo di fermarli.

26. Dopo il rilascio degli Afghan War Diary, Julian va in Svezia a ottenere residenza e una base per WikiLeaks (perché hanno buone leggi per i whistleblower).

27. Gli Stati Uniti, al corrente di altre rivelazioni WikiLeaks in arrivo, inviano lettere di minaccia. Julian viene messo in guardia da intenzioni di trappole.

28. La donna AA invitata Julian a parlare a un seminario sull’Afghanistan in Svezia a metà agosto 2010.

29. La donna AA offre a Julian di stare nel suo appartamento perché lei sarebbe andata via, ma è ritornata prima.

30. La donna SW ha dichiarato di essere andata al seminario per conoscere Julian e lo ha invitato a casa sua.

31. Entrambe le donne hanno dichiarato alla polizia e ai media di aver fatto sesso consensuale e non violento.

32. Prove scagionatorie (sms ad amici) dimostrano che le donne non avevano rimostranze sui rapporti sessuali fino a quando hanno scoperto l’una dell’altra.

33. Prove (più di 100 sms tra AA e SW) parlano di vendetta, fare soldi e rovinare la reputazione di Julian rivolgendosi alla stampa.

34. AA porta SW a una stazione di polizia, non vicina, ma dove lavora la sua amica agente Irmeli Krans.

35. L’agente Krans si trattiene per ore finito il turno per interrogare SW.

36. La polizia svedese infrange tutte le sue procedure nell’interrogare le donne AA e SW.

37. Gli interrogatori della polizia con AA e SW non sono stati registrati (contro le procedure).

38. SW è così turbata dal fatto che la polizia avrebbe accusato di stupro, che non firma la sua dichiarazione.

39. SW ha dichiarato di essersi sentita “forzata” a sporgere denuncia.

40. In Svezia, sesso consensuale e non violento può essere legalmente definito come “stupro”.

41. Lo stesso giorno, l’accusa Maria Haljebo Kjellstrand dichiara illegalmete alla stampa che Julian era ricercato per stupro.

42. Julian non è stato interrogato né informato. Ha scoperto dal giornale scandalistico “Expressen” di essere ricercato per stupro.

43. Nel giro di poche ore c’erano milioni di risultati online per “Assange” + “stupro” causando danno irreparabile alla reputazione di Julian.

44. Il giorno dopo, dopo aver riesaminato il file, il procuratore capo a Stoccolma Eva Finne respinge le accuse di stupro.

45. “Ritengo non ci siano le basi per sospettare che abbia commesso uno stupro” ha detto Eva Finne, il procuratore capo.

46. Solo le indagini sulle accuse minori di molestie continuano.

47. Julian si è offerto per un interrogatorio il 3/08/2010. La polizia ha promesso di non rivelare nuovamente e illegalmente l’interrogatorio ai media.

48. L’interrogatorio di Julian, illegalmente, esce il giorno dopo nel giornale scandalistico Expressen.

49. Julian e i testimoni dell’interrogatorio sono filmati mentre le donne e i loro testimoni no.

50. La lista dei testimoni diventa sbilanciata contro Julian, e la polizia non esamina ulteriormente gli interrogatori con i suoi testimoni.

51. La polizia continua a rivelare file a media scandalistici, oscurando sezioni favorevoli a Julian o sfavorevli alle donne.

52. L’interprete dell’interrogatorio della polizia Gun Von Krusenstjerna non era autorizzato dall’autorità competente.

53. Il politico Social Democratico svedese Claus Borgstrum viene nominato avvocato di AA e SW.

54. Claus Borgstrum e il socio Thomas Bodstrum gestiscono un florido studio legale su casi di stupro.

55. L’agente Krans, Borgstrum, Bodstrum e AA sono tutti membri del Partito Social Democratico svedese.

56. Un mese dopo le accuse sessuali ad Assange, si sono tutti presentati alle elezioni con una piattaforma di riforma delle offese sessuali.

57. La giudice svedese Brita Sundberg-Weitman (in pensione) dice: “Mr Borgstrum è un politico la cui piattaforma è associata con l’attivismo radicale femminista, e ha sviluppato uno studio legale rappresentando i querelanti in casi di stupro. Negli ultimi anni, elementi del Partito Social Democratico, inclusa una delle querelanti (AA), conosciuta aspirante politica social democratica, e il suo avvocato Mr Borgstrum e alcuni pubblici ufficiali come Ms Ny, hanno preso l’iniziativa nel modificare la legge svedese, in modo da provare a renderla più favorevole alle donne. È un fatto che gente come Marianne Ny e Claes Borgstrum hanno lavorato in cooperazione per produrre le nostre nuove, più stringenti leggi sulle offese sessuali.”

58. Borgstrum ha fatto appello alla decisione di respingere l’indagine di stupro all’accusa Marianne Ny.

59. Julian Assange non è stato informato dell’appello, quindi non ha avuto l’opportunità di presentare richieste.

60. Il 1° settembre 2010 Marianne Ny ha concesso l’appello e ripristinato l’indagine di stupro.

61. “È completamente falso che abbiamo puara di Assange e quindi non volevamo sporgere denuncia… Non è un violento e non mi sento minacciata da lui,” AA dice al tabloid svedese Aftonbladet il 21 agosto 2010.

62. Il presunto preservativo “deliberatamente lacerato” (depositato come prova da AA) NON conteneva dna né di AA né di JA.

63. Ci sono differenze significative tra la dichiarazione originale di SW e quella diffusa ai media.

64. La richiesta di accesso ai file della polizia da parte del tabloid svedese Aftonbladet è stata accolta il 1° settembre 2012. Le richieste di accesso ai file della polizia da parte dell’avvocato svedese di Julian Mr Hurtig (in settembre-novembre) sono state respinte.

65. Julian è rimasto in Svezia per 5 settimane per rispondere alle accuse contro di lui. Attraverso il suo avvocato, Mr Hurtig, Julian ha fatto tentativi proattivi per fissare un interrogatorio con l’accusa svedese. L’accusa Ny ha rifiutato tutte le sue proposte di interrogatorio prima di dargli il permesso di lasciare la Svezia il 15 settembre 2010.

66. Il 22 settembre 2010, un interrogatorio è stato finalmente concordato con l’accusa Marianne Ny per il 29 settembre 2010. Il Pentagono ha annunciato un team di 120 persone dedicato ad “agire” contro WikiLeaks, prima della diffusione degli Iraq War Logs e Cablegate. Julian stava cercando di non dare nell’occhio per le minaccie alla e non poteva essere informato della giorno dell’interrogatorio il 29 settembre. Julian ha lasciato la Svezia il 27 settembre per un incontro di lavoro programmato in precedenza con il partner media del Cablegate Der Spiegel. Julian non è “scappato” dalla Svezia. È rimasto in Svezia per un totale di 37 giorni, dopo che queste accuse hanno ritardato il suo lavoro all’estero. Se n’è andato con ufficiale permesso svedese.

67. Il 29 settembre 201 Julian ha telefonato al suo avvocato per comunicare che il suo bagaglio (inclusi tre laptop) è sparito durante il volo Stoccolam-Berlino. L’avvocato svedese Mr Hurtig ha poi informato Julian (per la prima volta) dell’interrogatorio del 28 settembre. Julian ha proposto di ritornare in Svezia per l’interrogatorio il 9 o il 10 ottobre. Questo è stato rifiutato perché era nel weekend. Julian ha poi proposto di ritornare in Svezia l’11 ottobre 2010. Questo fu rifiutato perché “troppo in la'”.

68. In ottobre – novembre 2010, Julian era a Londra a lavoro sulla diffusione degli Iraq War Logs e sulla preparazione del Cablegate con i partner stampa The Guardian, Der Spiegel, Le Monde, El Pais, e il New York Times. Gli Iraq War Logs WikiLeaks furono diffusi il 23 ottobre 2010. Il 27 ottobre, la CIA ha rifiutato di confermare o negare proposte o piani per assassinare Julianre. Julian ha alloggiato al Frontline Club (un club londinese per giornalisti) per la maggior parte di ottobre e novembre 2010. Ha condotto numerose presentazioni in quel periodo, incluso un discorso a Ginevra alle UN.

69. In ottobre – novembre 2010 gli avvocati britannici di Julian lo propongono per un interrogatorio con il Mutual Legal Assistance Scheme (MLA) tra il Regno Unito e la Svezia. L’accusa svedese Ny rifiuta la proposta di Julian per l’interrogatorio col consueto protocollo MLA.

70. Il 2 novembre 2010 gli avvocati di Julian informano la polizia britannica che può essere contattato attraveso di loro per il procedimento giudiziario.


TO BE CONTINUED…

Julian Assange Libero
Julian Assange Libero, banner all’ambasciata ecuadoriana

Fotogramma dal video Collateral Murder
Fotogramma dal video Collateral Murder

FOTO DA LONDRA

Sostegno a Julian Assange nella richiesta di asilo politico

Sostegno contro l’estradizione:
Supreme Court – High Court of Justice 12 3

Free Assange! Free Manning! End the Wars!

http://www.hulot.it/julian_assange_fatti.htm

Be Sociable, Share!